• Atletico Arzignano
  • Atletico Arzignano
  • Atletico Arzignano
  • Atletico Arzignano
  • Atletico Arzignano
  • Atletico Arzignano
  • Atletico Arzignano
  • Atletico Arzignano
  • Atletico Arzignano
  • Atletico Arzignano
  • Atletico Arzignano
  • Atletico Arzignano
  • Atletico Arzignano

MENU AMMINISTRAZIONE

ULTIMO TURNO SERIE B

Dom, 19 Nov 2017
Serie B - Stagione 2017/2018
Fenice VeneziaMestre
Fenice VeneziaMestre
8:5 Futsal Cornedo
Futsal Cornedo

PROSSIMO TURNO SERIE B

--

CLASSIFICA SERIE B

Serie B - Stagione 2017/2018
  P
Petrarca19
Mestre15
Mantova15
Belluno12
Maccan Prata12
Futsal Cornedo10
Fenice9
Futsal Villorba8
Miti Vicinalis7
10 Vicenza7
11 Thiene5
12 Rovereto2


Futsal Cornedo, buio pesto nella trasferta bellunese: Canottieri corsara 7-3 alla Spes PDF
Scritto da Luca Consolaro   
Lunedì 16 Ottobre 2017 13:05

Brusco stop esterno per i cornedesi in giornata no, fermati dai bellunesi con un netto 7-3 che non lascia spazio ad interpretazioni: di Giuliano Boscaro (doppietta) e Ragno nel finale le reti della bandiera blu-amaranto. Sabato prossimo bisognerà voltare pagina, perché al Paladegasperi arriverà l’Olympia Rovereto in un match da non sbagliare.

Belluno (BL) – Mister Albertini era stato profetico in fase di presentazione della gara: nonostante le due vittorie di inizio stagione l’obiettivo era quello di tenere i piedi ben piantati per terra, a maggior ragione perché di fronte ci sarebbe stato un avversario affamato e determinato.

 

E la Canottieri Belluno – ahinoi – ha puntualmente dimostrato di esserlo confermandosi come sempre una squadra ostica, a maggior ragione nel campo amico della Spes Arena. Netto il risultato finale di 7-3 che rispecchia a pieno le differenze emerse nella gara, con i blu-amaranto apparsi la brutta copia di loro stessi ed incapaci di mettere in pratica le indicazioni tecniche su cui si era lavorato in settimana. Dall’altra parte Alba fa il bello e il cattivo tempo e spiana la strada al vantaggio locale al minuto 2’40’’, liberandosi della diretta marcatura e superando Rubega in uscita. Poco più tardi il portiere blu-amaranto nega il raddoppio allo spagnolo, opponendosi stavolta in maniera efficace al tentativo del numero 10 bellunese. Il Futsal Cornedo manovra e prova a rispondere con Ragno e Aalders, sui quali Del Prete fa buona guardia. Il Belluno in salsa spagnola si rende ancora pericoloso con Iglesias (che calcia però di poco fuori) mentre la risposta cornedese è affidata sempre a Ragno, che dalla distanza non trova però il pertugio giusto. Spazio che trova invece Reolon, all’8’33’’ con un tiro dalla destra che sembra destinato a lato ma che con un rimbalzo beffardo inganna Rubega che di fatto insacca alle proprie spalle. Massimo risultato con il minimo sforzo per i bellunesi, al contrario dei blu-amaranto che tengono possesso della palla, creano occasioni (di Tecchio e Cabianca le più pericolose) ma mancano di mordente e devono spendere falli per fermare le ripartenze locali. Falli – alcuni dei quali generosi, a dir la verità – che si trasformano in tiri liberi, con Alba e Iglesias che però graziano gli ospiti e lasciano il parziale sul 2-0. Sembra essere la sveglia per i blu-amaranto che impegnano Del Prete con Radujkovic dalla destra e con Aalders sugli sviluppi di un angolo, senza però successo alcuno. E proprio quando il tempo scorre verso l’intervallo un lampo in ripartenza di Giuliano Boscaro permette al Futsal Cornedo di rifarsi sotto, con un pregevole scavetto che – stavolta – non lascia scampo al portiere locale. Nonostante tutto il punteggio è ancora in bilico.

Nella ripresa i blu-amaranto sembrano entrare con un piglio diverso rispetto alla prima frazione, ed ancora Giuliano Boscaro dopo 2’06’’ ristabilisce una parità che fino ad un certo punto sembrava una chimera. La speranza che si accende e si spegne quasi subito, con Alba (ancora lui) che al 2’39’’ fa 3-2. Un gol che si fa sentire eccome, perché i cornedesi vanno il black-out e concedono a Dal Farra il 4-2. I tentativi di reazione sono un fuoco di paglia, con Boscaro, Aalders e Tecchio che non trovano fortuna e mettono in evidenza quanto sia avversa la sorte in fase offensiva. Il risultato è reso ancora più amaro dalla rete di Boso e dall’autogol di Savegnago nel tentativo di liberare l’area da un’azione avversaria. Albertini prova la carta di Cabianca portiere di movimento senza i frutti sperati, perché saranno i bellunesi ad allungare sul 7-2 con Savi prima del definitivo 7-3 di Ragno che rende soltanto meno amara una pillola comunque difficile da ingoiare.

Il tabellino
Canottieri Belluno - Futsal Cornedo 7-3 (p.t. 2-1)
Canottieri Belluno: Salvador, Sitran, De Battista, Savi, Reolon, Orsi, Dal Farra, Boso, Alba, Iglesias, Del Prete, Robson. All. Bortolini
Futsal Cornedo: Sbicego, Moscoso, Savegnago, Radujkovic, Ragno, Tecchio, Rubega (C), Aalders, Cabianca, G. Boscaro, S. Boscaro, Donin. All. Albertini
Arbitri: Sirio Lanuti di Modena e Luca Levis di Ravenna. Crono: Enrico Barracano di Treviso.
Marcatori: 2'40'' Alba (CB), 8'33'' Reolon (CB) e 19'50'' G. Boscaro (FC) nel p.t.; 2'06'' G. Boscaro (FC), 2'39'' Alba (CB), 3'01'' Dal Farra (CB), 8'57'' Boso (CB), 11'18'' aut. Savegnago (CB), 16'56'' Savi (CB) e 19'54'' Ragno (FC) nel s.t.
Note. Spettatori: 200 ca. Ammoniti: Robson e Alba (CB); Rubega e Aalders (FC). Tiri liberi: 0/2 (CB); 0/0 (FC).

Luca Consolaro
Ufficio Comunicazione Futsal Cornedo
www.futsalcornedo.it
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Photo by ©Andrea Dalla Libera

 

SEGUICI SU FACEBOOK